celebrità

Maria

Maria (Immagine 1)
Maria (Immagine 1)
Maria (Immagine 2)
Maria (Immagine 3)
Maria (Immagine 4)
Maria (Immagine 5)
Maria (Immagine 6)
Immagini totali: 6   [ Visualizza ]

Marie Curie (1867-1934), discendente della Polonia, famoso scienziato, fisico e chimico francese. Nel 1903 i Curie e Becquerel vinsero il Premio Nobel per la Fisica per le loro ricerche sulla radioattività e nel 1911 il Premio Nobel per la Chimica per la scoperta degli elementi Po e Ra.

Marie Curie è nata il 7 novembre 1867 nella famiglia di un insegnante di scuola media a Varsavia, Regno di Polonia. Suo padre Uladislav Skrodowski era un insegnante di matematica in una scuola media. La sua famiglia la soprannominò "Mania". Maria è la quinta figlia, con tre sorelle e un fratello, ovvero Sophie, Bonnie Schrakeva, Helena e il fratello Joseph.

Marie Curie incontrò un docente alla Sorbona, Pierre Curie, che sarebbe poi diventato suo marito. I due conducono spesso ricerche sui materiali radioattivi insieme a tonnellate di rifiuti industriali, perché la radioattività totale di questo minerale è più forte della radioattività dell'uranio che contiene. Nel 1898, i Curie avanzarono una conclusione logica su questo fenomeno: il minerale bituminoso di uranio deve contenere qualche componente radioattivo sconosciuto e la sua radioattività è di gran lunga maggiore di quella dell'uranio. Il 26 dicembre, Marie Curie ha annunciato l'idea dell'esistenza di questa nuova sostanza.

Negli anni successivi i Curie continuarono ad affinare i componenti radioattivi nel minerale bituminoso di uranio. Dopo incessanti sforzi, riuscirono finalmente a separare il cloruro di radio e scoprirono due nuovi elementi chimici: Po e Ra. A causa delle loro scoperte e ricerche sulla radioattività, i Curie e Henry Beckler vinsero insieme il Premio Nobel per la fisica nel 1903 e Marie Curie divenne la prima donna nella storia a vincere il Premio Nobel. Otto anni dopo, nel 1911, Marie Curie vinse il premio Nobel per la chimica per aver separato con successo l'elemento radio. Sorprendentemente, dopo che Marie Curie vinse il Premio Nobel, non chiese un brevetto per il metodo di estrazione del radio puro, ma lo pubblicò al pubblico, pratica che promosse efficacemente lo sviluppo della radiochimica.

Durante la prima guerra mondiale, Marie Curie ha sostenuto l'uso della radiologia per salvare i feriti e ha promosso l'applicazione della radiologia in campo medico. Più tardi, nel 1921 si recò negli Stati Uniti e raccolse fondi per la ricerca in radiologia. Marie Curie morì il 4 luglio 1934 in Alta Savoia, in Francia, a causa dell'eccessiva esposizione a materiali radioattivi. Successivamente, la figlia maggiore Irene Yorio-Curie vinse il Premio Nobel per la Chimica nel 1935. La sua figlia più giovane Eve Curie scrisse la "Biografia di Marie Curie" dopo la morte della madre. Durante l'inflazione degli anni '90, il ritratto di Marie Curie è apparso su valute e francobolli polacchi e francesi. L'elemento chimico Cm è chiamato in memoria dei Curie.